funghimagazine.it
Funghi Magazine - Il magazine on-line sui funghi d'Italia. Aggiornamenti funghi, articoli e notizie sui funghi, segnalazioni in tempo reale. dove nascono i funghi e la tabella sulle nascite e crescite dei funghi con il Semaforo dei Funghi

12 Ottobre, Previsioni fino al 18 Ottobre

0 868

12 Ottobre, previsioni fino al 18 Ottobre, maltempo Sardegna

Alluvioni e Nubifragi continuano a caratterizzare il clima di transizione tra l’estate che arretra e l’Autunno che non avanza.

Italia ancora all’insegna di anomalie termiche positive. Anche Settembre è stato di molto più caldo del normale


PREVISIONI  OTTOBRE

12 OTTOBRE,  PREVISIONI FINO AL 18 OTTOBRE E SGUARDO OLTRE 

Cosa ci attende durante la prossima settimana, e resoconto di un mese di Settembre caratterizzato da caldo oltre la media e da precipitazioni superiori alla media al Sud ed Isole, ma di molto inferiori nel resto d’Italia.

Non lasciamoci ingannare!

Nonostante le apparenze, questo clima non ha nulla di normale.

Non è normale che a metà Ottobre le piante siano ancora verdi come in piena estate.

Le castagne tardano a cadere e, tolti gli improvvisi forti episodi temporaleschi, quando prevale il sole, possiamo ancora indossare le maniche corte.

Apparentemente è bello poter ancora rimanere all’aria aperta con temperature piacevoli che, soltanto di notte sono un po’ più fresche.

Tutto questo però non è normale, anzi, proprio questo è causa ed all’origine dei frequenti episodi di fortissimo maltempo che stanno caratterizzando ogni peggioramento del tempo.

Quando una Perturbazione Nord Atlantica riesce a farsi strada verso il Mediterraneo, succede che, l’aria fredda che l’accompagna, rimane pressoché intrappolata alle alte quote.

In un bacino Mediterraneo fortemente caldo, con valori tropicali ancora fino a 26/28°C, le Perturbazioni iniziano a risucchiare dal mare aria molto calda ed umida.

Si formano vorticosità e sistemi termo-convettivi in grado di generare pericolose multicelle temporalesche che, troppo spesso degenerano in supercelle temporalesche in grado di produrre eventi meteo estremi.

E’ accaduto la scorsa settimana con il quasi-uragano “Medicane-Zorbas”, è accaduto nel corso degli ultimi giorni con le alluvioni della Sardegna Meridionale e c’è mancato poco che accadesse anche ieri tra Liguria e Piemonte.

La pioggia di 1 mese o addirittura di 6 mesi in un solo giorno

Sono gli incredibili quantitativi di pioggia caduta nel corso delle ultime settimane in alcune zone d’Italia.

Prima la Sicilia con il Catanese allagato da piogge torrenziali, poi il Lametino e Crotonese in Calabria con anche i morti e dispersi di Lamezia Terme.

É toccato poi anche alla Puglia con gli allagamenti dal Foggiano al Salento.

Infine la Sardegna, bersagliata da una supercella temporalesca che ha a lungo stazionato sul Sud dell’Isola.

Qua si sono avute piogge torrenziali che hanno portato a far registrare accumuli attorno ai 400 millimetri (ovvero 400 litri d’acqua su ogni metro cubo di suolo) ad Est di Cagliari, mentre ad Ovest del Capoluogo gli accumuli hanno superato anche i 500 mm.

Una Perturbazione pericolosa che il giorno precedente aveva già devastato le isole Baleari e che fino a ieri pomeriggio ha riversato molta pioggia anche tra Liguria e Piemonte.

Fortunatamente, ieri il caldo Anticiclone europeo ha ceduto il passo arretrando e consentendo alla Perturbazione di avanzare verso il Nord Est.

Diversamente nubifragi ed alluvioni avrebbero potuto giungere puntuali anche sul Nord Ovest italiano dove, in ogni caso si sono registrati accumuli di pioggia diffusamente oltre i 100 mm in montagna con punte fino a 250 mm in Val Pellice e fino a 150/200 al confine tra Liguria e Piemonte, nell’entroterra Savonese.

12 Ottobre | Anticicloni troppo caldi e troppo forti e Depressioni che tendono ad isolarsi pericolosamente

Durante i cambi di stagione è abbastanza normale che le Saccature Nord Atlantiche, tentando di abbassarsi di Latitudine fin sul Mediterraneo, vengano per così dire “tagliate” in due dagli ancora caldi Anticicloni.

In gergo meteorologico si usa il termine inglese “Cut-off” per indicare una Depressione fredda che è stata “tagliata fuori” e si è isolata molto più a Sud rispetto al Vortice Polare.

Non è però affatto normale che questi Anticicloni siano ancora così vistosamente caldi oltre misura.

E a proposito di caldo, abbiamo appreso che a Settembre sulle Alpi sono stati segnati valori di temperatura massima mai visti prima.

L’11 Settembre si è avuto un eccezionale record di caldo sul Monte Rosa, come descritto in questo articolo.

Per la prima volta, da che si misurano le temperature sulle Alpi, il termometro è arrivato a toccare i +8,3°C alla Capanna Margherita, sulla vetta del Monte Rosa.

Caldo che, in generale ha interessato tutta l’Italia.

ANOMALIE CLIMATICHE DI SETTEMBRE IN ITALIA

Il C.N.R.-ISAC ha ufficialmente certificato che Settembre 2018 è stato il 6° Settembre più caldo dal 1800 ad oggi.

L’anomalia climatica è ben evidente.

La temperatura media italiana a Settembre è stata di +1,82°C al di sopra del normale

Ma l’anomalia non riguarda il solo mese di Settembre ma l’intero trimestre estivo, con una apparente normalità climatica soltanto sulla Sicilia Nord Orientale e nel Reggino.

12 Ottobre, Anomalie termiche Settembre 2018
Mappa delle anomalie termiche di Settembre 2018 – I colori rosso vivo rappresentano le anomalie maggiori, fino a +3°C

Nel resto d’Italia, durante la stagione estiva si sono avute anomalie attorno ai +1,5°C con punte fino a +3,5°C sulla Sardegna settentrionale e Friuli Venezia Giulia.

Per quanto riguarda le piogge, Settembre è risultato ancora ampiamente siccitoso con piogge violente concentrate in brevi ma intensi episodi temporaleschi localizzati.

12 Ottobre, anomalie pluviometriche settembre 2018
Mappa delle anomalie pluviometriche di Settembre 2018 – I colori in rosso rappresentano i deficit pluviometrici maggiori

A Settembre piogge oltre la media, fino a 100 millimetri più del normale, si sono avute sulla Sardegna centro-meridionale e sulla Sicilia Occidentale.

Un cenno di surplus di piogge lungo il Golfo di Gaeta e Litorale Laziale, per il resto tanta ripetuta siccità.

Gli episodi temporaleschi che sono giunti anche al Sud, hanno prodotto intense ma brevissime piogge che non hanno fatto media.

Anche il Nord Italia non è andato meglio

Qua i temporali settembrini hanno bagnato per lo più le sole Alpi o Prealpi con brevi episodi temporaleschi violenti che sono giunti fino al piano ma di durata sempre troppo breve per poter avere accumuli di pioggia degni di nota.


Gli accumuli medi di pioggia caduta in Italia a Settembre sono stati del -61%

É sempre il CNR-ISAC a certificare che, a livello nazionale, gli accumuli medi di pioggia caduta a Settembre sono stati del 61% inferiori alla media 1971-2000.

Meno peggio è invece andato l’intero trimestre estivo.

12 Ottobre, anomalie pluviometriche estate 2018
Mappa delle anomalie pluviometriche del trimestre estivo 2018 – I colori dall’azzurro al violetto indicano i surplus pluviometrici stagionali, quelli in rosso i deficit pluviometrici maggiori

Grazie alle frequenti ed abbondanti piogge temporalesche estive, Cagliaritano, Ragusano e Reggino hanno potuto registrare evidenti surplus pluviometrici.

In queste zone si sono toccati i 400/500 mm di piogge cadute in più rispetto alla media di riferimento.

Piogge superiori alla media, fino a 200/300 mm si sono avute su tutta la Sardegna e su tutto il Sud Italia fin sul Gargano e Golfo di Gaeta.

Più a Nord le piogge stagionali sono state molto scarse tra Lazio-Abruzzo-Umbria e Marche incluse le zone interne della Toscana e buona parte dell’Emilia Romagna.

Piogge di poco oltre la media in Liguria con picco di precipitazioni su quella di Ponente.

Precipitazioni in media invece sulle Dolomiti tra Lago di Garda e Carnia ma con piogge nuovamente scarse in Tirolo ed inferiori alle attese sulle Alpi Lombarde e Pennine-Lepontine.

Leggera siccità in Pianura Padana, con piogge di poco sotto la media

12 OTTOBRE, PREVISIONI FINO AL 18 OTTOBRE E SGUARDO ANCHE OLTRE 

Venerdì 12 Ottobre
Oggi il tempo migliora ovunque ma, attenzione ai nubifragi tra Sicilia e Calabria

La pericolosa Perturbazione responsabile delle alluvioni in Sardegna e delle grandi piogge del Piemonte e Liguria, avanza rapida verso Sud.

Il Nord si è liberato dalle nubi ma la coda di una nuova Perturbazione sta transitando tra Piemonte e Lombardia.

Il nucleo Perturbato migrato a Sud, sta producendo pericolose multicelle temporalesche che vanno aggregandosi sul basso Tirreno, soprattutto di fronte al palermitano.

Qua in giornata sono attese piogge anche ingenti, con probabili episodi di nubifragio

Mentre scrivo i primi forti rovesci temporaleschi interessano già le coste occidentali della provincia di Palermo.

In giornata episodi di piogge intense si avranno su tutta la Sicilia e Calabria con ultime piogge mattutine sul Cilento.

Nel corso della sera però veri e propri nubifragi potranno scatenarsi sulla Sicilia occidentale, poi orientale e forse anche sul Reggino.

In serata-nottata ancora piogge violente su gran parte della Sicilia ma rasserena in Calabria.

Nel resto d’Italia nubi di passaggio, a tratti intense, a tratti con ampie schiarite alternate a nubi sul Nord Italia, altrove prevalenza di bel tempo con venti tesi sul Tirreno.

Le temperature tornano ad aumentare al Centro-Nord, diminuiscono sull’estremo Sud.

In generale non farà ancora freddo, anzi tutt’altro, con valori massimi che potranno ancora raggiungere i 26°C a Bolzano, Firenze e Cagliari, 24/25°C a Trieste, Trento, Venezia, Napoli e Bari.

20/22°C sulla gran parte degli altri capoluoghi di provincia al piano.

Sabato 13 Ottobre
Ancora maltempo tra Sicilia e Calabria. Bel tempo altrove

Il tempo di oggi sarà all’insegna del sole con poche nubi di passaggio tra Piemonte e Lombardia ma con nubi in aumento entro sera e poi anche brevi deboli piogge sulle Alpi Occidentali tra la sera e la nottata.

Sul resto d’Italia prevalenza di sole e caldo in aumento.

Maltempo residuo è invece previsto all’estremo Sud con ancora forti temporali sulla Sicilia meridionale ed orientale ma con possibile coinvolgimento anche del Reggino.

Entro la nottata il maltempo potrebbe estendersi a tutta la Calabria ionica con piogge intense dalla sera.

Le temperature restano stazionarie su valori non tipicamente autunnali con massime fino a 28°C a Bolzano, 25/26°C a Firenze, Trento, Roma, Napoli, Bari e Cagliari.


Domenica 14 Ottobre
Code di Perturbazioni al Nord Ovest, bel tempo prevalente altrove, ma residuo maltempo all’estremo Sud

Oggi prevale il bel tempo sulla gran parte d’Italia.

Venti miti da Sud mantengono le temperature stazionarie su valori tutt’altro che tipici di metà Ottobre.

Una leggera instabilità interessa il Nord Ovest con qualche pioggia sulle Alpi Occidentali fin sul Canton Ticino e Retiche Occidentali.

Maltempo ristagna invece all’estremo Sud.

Sin dal mattino ancora rovesci e temporali tra Sicilia e Calabria con piogge leggere ma possibili anche sulla Basilicata ed Appennino Meridionale.

Tra pomeriggio e sera aumentano le precipitazioni, fino a nubifragio, tra Messinese e Reggino.

Ancora episodi fortemente temporaleschi anche sulla Sicilia Meridionale.

Su queste regioni il maltempo dovrebbe proseguire imperterrito anche in nottata.

Temperature in genere stazionarie o con leggere diminuzioni al Nord con anche possibili spruzzate di neve sulle Alpi Occidentali in serata attorno ai 2400/2500 mt.

Lunedì 15 Ottobre
Variabile tra nubi e sole e residuo maltempo all’estremo Sud

La giornata di oggi sarà caratterizzata dalla Variabilità.

Su tutta la Penisola prevale il sole ma con nubi di passaggio, più o meno intense.

Le nubi saranno tuttavia più diffuse al Nord Ovest dove saranno ancora probabili piogge deboli ma spesso persistenti sulle Alpi Occidentali con piogge però in esaurimento entro fine pomeriggio.

Nubi sparse altrove con anche temporanei rasserenamenti ma senza piogge.

Piogge dovrebbero giungere sulla Sardegna Occidentale mentre tra Calabria e Sicilia dovrebbero proseguire gli episodi temporaleschi con nel pomeriggio dovrebbero interessare soprattutto Reggino e Catanese.

Qualche nube convettiva lungo la dorsale Appenninica potrebbe dar luogo a brevi docce.

Tra sera e notte al Sud proseguono i temporali anche forti tra Stretto di Messina e mare di fronte a Calabria e Sicilia.

Temperature in leggera diminuzione ma con valori massimi ancora prossimi ai 25°C a Roma, Cagliari, Palermo, Bari, Napoli, Firenze, Trieste e Bolzano.

Martedì 16 Ottobre
Rasserena ovunque ma rimane temporalesco all’estremo Sud

Oggi il tempo migliora ovunque con ampi rasserenamenti e prevalenza di sole sulle eventuali nubi di passaggio, presenti soprattutto al Nord Ovest anche se non persistenti.

Al Sud proseguono i temporali che si attenuano leggermente ma che proseguono sulla Sardegna Orientale, sulla Sicilia e sul Reggino.

Entro sera migliora sulla Calabria e Sicilia Settentrionale con ultimi temporali sul Sud dell’isola.

Temperature stazionarie con valori massimi in linea con la giornata di ieri.

Mercoledì 17 Ottobre
Bel tempo ovunque. Ancora temporali tra Sardegna e Sicilia

Il tempo di oggi vede la prevalenza del sole e del bel tempo su tutta Italia con sole prevalente anche al Nord Ovest.

Discorso a parte per il Sud Italia ancora interessato da rovesci e temporali tra Sardegna e Sicilia.

Sparsi in Sardegna ma più diffusi in Sicilia, soprattutto nel pomeriggio.

Entro sera i temporali si attenuano in terraferma e proseguono solo sul mare.



Giovedì 18 Ottobre
Bel tempo ovunque ma forti temporali tra Canale di Sicilia e Lampedusa

La giornata di oggi vede ancora un caldo Anticiclone interessare la gran parte d’Italia.

Temperature senza grandi variazioni, salvo locali aumenti, e massime ancora al di sopra delle medie del periodo.

Splende il sole ovunque con quasi totale assenza di nubi.

Prosegue invece il maltempo in mare aperto con violenti nubifragi tra Canale di Sicilia e Lampedusa-Malta ma con scarse probabilità che i nubifragi raggiungano terraferma tra Sardegna e Sicilia.

Forse lungo le coste della Sicilia Meridionale si potrà avere qualche temporale, a tratti anche molto forte ma per ora la previsione appare piuttosto incerta e da confermare.

EVOLUZIONE A SEGUIRE

Non vi è ancora alcuna certezza riguardo alla possibile evoluzione del tempo dell’ultima decade di Ottobre.

Come spesso accade, in questo imprevedibile avvicendamento di caldi Anticicloni a matrice Africana e Gocce Fredde responsabili di improvvisi peggioramenti, i principali Modelli Matematici brancolano ancora nel buio sul medio-lungo termine.

Dopo il 18 di Ottobre per il modello Americano GFS l’Anticiclone Afro-Azzorriano potrebbe tornare ad espandersi verso il Centro-Nord Europa fondendosi con quello Russo.

Di diverso avviso il modello Europeo ECMWF che propone un Anticiclone con baricentro in Oceano, più defilato e più “cattivo” con temperature di molto sopra la media sull’Europa Occidentale.

Con la tendenza del modello Americano si avrebbe maltempo soltanto all’estremo Sud Italia.

Se prevarrà la tendenza del modello Europeo sbuffi instabili e leggermente più freschi potrebbero giungere sull’Italia da Est.

Nuove pericolose Gocce Fredde potrebbero isolarsi tra Adriatico, Jonio e basso Tirreno e nuovi episodi fortemente temporaleschi potrebbero interessare Sud ed Isole.

Si tratta però di linee di tendenza molto molto incerte così come le ipotesi di cenno di freddo a fine mese ed inizio Novembre.


12 OTTOBRE,  PREVISIONI FINO AL 18 OTTOBRE E SGUARDO OLTRE –
scritto e pubblicato da Angelo Giovinazzo@Metomag
info@meteomag.it 

SEGUI IN DIRETTA CHE TEMPO FA SULL’ITALIA CON IL NOWCASTING:

Osserva le piogge in diretta con la nuova pagina RADAR METEOROLOGICI
Segui la distribuzione delle nuvole sull’Italia ed Europa con la pagina SATELLITI METEO/IMMAGINI SATELLITARI

Guarda che tempo fa sulle Alpi grazie alla pagina Meteo Monte Rosa con immagini webcam live, temperature e statistiche.


Precedenti aggiornamenti meteo:

5 Ottobre, previsioni fino al 12 Ottobre

 

L’articolo 12 Ottobre, Previsioni fino al 18 Ottobre proviene da Meteomag.

Source: Meteofunghi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: