funghimagazine.it
Funghi Magazine - Il magazine on-line sui funghi d'Italia. Aggiornamenti funghi, articoli e notizie sui funghi, segnalazioni in tempo reale. dove nascono i funghi e la tabella sulle nascite e crescite dei funghi con il Semaforo dei Funghi

14 Agosto – Estate finita o baggianate? Previsioni post Ferragosto

0 477

14 Agosto - Modello GFS

É tornato l’Atlantico con le sue Perturbazioni, aria più fresca e temporali. Estate finita?

Lo chiamano “break” o “rottura” o “burrasca”. C’è anche chi si è spinto a dire che l’estate è finita. Quanto c’è di vero in questi titoli ad effetto? Come proseguirà Agosto?

14 AGOSTO – PREVISIONI METEO FINO AL 20 DI AGOSTO, E IPOTESI PER LA FINE DEL MESE DI AGOSTO

PREVISIONI AGOSTO

Tanta disinformazione dal web pur di attirare l’attenzione del lettore. Anticicloni Africani davvero sconfitti definitivamente ed autunno precoce in arrivo?


14 AGOSTO 2018 – Previsioni Meteo per la settimana, e analisi dei modelli matematici a media-lunga scadenza

Ci risiamo.

Puntuale come un orologio svizzero, anche quest’anno, l’arrivo della prima Perturbazione Atlantica, che è riuscita a “bucare” il campo Anticiclonico Africano, facendolo arretrare verso Sud, è stato accompagnato dai soliti titoli ad effetto.

C’è chi definisce il ritorno delle Perturbazioni Atlantiche il “break”.

C’è chi lo definisce come la “rottura” dell’estate.

Ma c’è anche chi, in maniera più fantasiosa e più eclatante, preferisce definire il periodo come la “burrasca di ferragosto”.

É innegabile che, come da trazione meteo Europea, ogni anno attorno al Ferragosto, assistiamo ai primi tentativi da parte del Vortice Polare di rianimarsi e di estendersi verso Sud, andando a portare aria più fredda ed instabile fin sul Mediterraneo.

Sta succedendo anche quest’anno e più esattamente in queste ore

Dopo settimane di assenza di vere Perturbazioni Oceaniche, ieri un Fronte Freddo è transitato dalla Francia verso il Nord Italia ed oggi un secondo Fronte Perturbato si spinge dal Nord Italia alla Sardegna passando per la Toscana e l’alto Tirreno.

L’arrivo di aria più fresca Oceanica ha creato numerosi fronti temporaleschi che hanno preceduto le due Perturbazioni.

Brevi ma intensi temporali hanno bagnato in maniera più diffusa il Nord Italia e l’alta Toscana, mentre oggi bagnano Liguria, Triveneto, Emilia Romagna ma soprattutto la Toscana, la Sardegna Settentrionale e presto anche Marche, Umbria e Lazio.

Spesso i rovesci temporaleschi sono stati accompagnati da accumuli di pioggia importanti.

In Piemonte per esempio, ieri si sono registrati accumuli massimi fino a 50/60 mm nel corso della mattinata.

Nulla di eccezionale ma, dopo un lungo periodo caratterizzato da masse d’aria Tropicale-Africana, anche 50 millimetri di pioggia caduta possono fare notizia.

Una cosa però è riportare le notizie, altra è creare attese, illusioni, annunciare questo o quello pur di attirare l’attenzione del lettore.

Le solite “fake news” attira polli

Intendiamoci, il “break” c’è stato al Centro-Nord.

Il Sud non si è neppure accorto del tempo che cambia perché, ancora ieri il caldo era davvero assai torrido, ed il transito di nubi generatesi sul Nord Africa non ha fatto altro che aggiungere afa al caldo preesistente.

Tra oggi e domani aria più fresca ed umida arriverà anche al Sud e l’Anticiclone Africano arretrerà ulteriormente lasciando spazio ad una cosiddetta “Goccia Fredda” Nord Atlantica.

14 Agosto | Ma quanto durerà la fase fresca e Perturbata?
E soprattutto l’Estate è finita?
Cosa dicono i Modelli Matematici?

La giusta informazione va fatta osservando le proiezioni dei Modelli Matematici, senza smania di fare annunci attira lettori.

Stamani i Modelli Matematici, sia l’Americano Gfs che l’Europeo Ecmwf, sembrano viaggiare all’unisono, al contrario di quanto avveniva alcuni giorni fa.

Vediamo cosa ci prospettano i modelli matematici fino al 24 di Agosto

Ferragosto con la Goccia Fredda Nord Atlantica

Una onda Atlantica si è insinuata ieri sul Continente Europeo.

Oggi un’area Depressionaria con minimo sul Canale di Danimarca, tra Danimarca e Svezia, estende la sua influenza fin sull’Italia.

In quota una piccola Saccatura si estende fin sulla Sardegna e Campania.

Nei bassi strati Atmosferici la Pressione è già calata sotto i 1012 hpa sul Nord Italia e settori adriatici della penisola.

Presto diminuirà anche sul resto d’Italia

Nel frattempo il Vortice Polare (la vastissima area Depressionaria dell’Artico) si rafforzerà tra la Groenlandia ed il Mar di Norvegia.

Giovedì un lembo di Vortice Polare toccherà la Scozia. Qua farà decisamente freddo con possibili spruzzate di neve precoce fin sulle cime delle Highlands Scozzesi.

Aria fresca giungerà da Nord fin sulla Spagna ed Italia e l’Europa sarà interessata da masse d’aria fresca quasi ovunque, tranne che in un ristretto settore tra Polonia e Repubbliche Baltiche.

Fino a Sabato 18 aria instabile, fresca e spesso temporalesca sovrasterà l’Italia.

Tra Sabato e Domenica però L’ANTICICLONE DELLE AZZORRE tornerà ad affacciarsi sull’Europa estendendo la sua influenza dall’Oceano fin sulla Germania ed Italia Nord Occidentale.

Ovviamente l’Anticiclone porterà più sole ma anche un ritorno del caldo.

Va ricordato che siamo in piena era del Riscaldamento Globale del Pianeta e, questa condizione climatica ci ricorda che gli Anticicloni tendono ad essere sempre forieri di caldo e non certo di fresco o freddo.

Ancora Domenica aria instabile e fresca in quota potrà dar luogo a rovesci e temporali al Sud tra Sardegna e Sud Italia saranno quasi certe ulteriori docce o veri temporali.

Al Nord migliorerà e tornerà a far caldo.

Certo, non il caldo Africano preesistente ma… Ricordiamoci che il clima attuale non è certo prossimo ad un rapido raffreddamento.

Martedì 21 il modello Americano Gfs ripropone un cenno di caldo Africano

L’Anticiclone Azzorriano potrebbe pompare aria calda direttamente dall’Africa Nord Occidentale.

Spagna e Francia Meridionale potrebbero risultare investiti da una massa calda Africana.

Tra il 21 ed il 22 parte di quest’aria Africana potrebbe raggiungere il Nord Ovest italiano facendo nuovamente impennare i termometri fino verso i 30°C ma anche fin verso i 32/34 se l’aria Africana avrà la meglio sull’aria Nord Atlantica.

Il Modello matematico Europeo Ecmwf sembrerebbe meno propenso ad una espansione franca fin sul Nord Italia dell’aria Africana ma, per ora si può soltanto confermare l’incertezza.

Forse la stabilità atmosferica dell’Alta Pressione potrebbe continuare fino al 23 sul Nord Ovest italiano mentre sul resto d’Italia proseguirebbe la fase climatica caratterizzata da frequenti episodi temporalesci.

Le ore pomeridiane e le aree interne dovrebbero esser più soggette ai temporali ma, stante l’aria fresca presente in quota, nubi con docce, rovesci o temporali potrebbero giungere anche sui litorali, tanto tirrenici, quanto adriatici.

Siamo attorno al 24 di Agosto

L’attendibilità dei Modelli Matematici diventa molto meno efficace.

Infatti tra il Modello Americano Gfs e l’Europeo Ecmwf si iniziano a vedere grandi differenze di evoluzione.

Per l’Americano una Goccia Fredda potrebbe formarsi sul Portogallo.

Questa attirerebbe il Vortice Polare Groenlandese verso Sud in Atlantico.

Sull’Italia una risposta calda Tropicale non si farebbe attendere.

Aria calda Africana potrebbe tornare ad investire la Sicilia e la Sardegna ed aria comunque più calda potrebbe giungere anche nel resto d’Italia con caldo in risalita fin sul Lazio.

Qualche sbuffo fresco da Nord Est potrebbe però generare temporali sull’Adriatico e dorsale Appenninica.

Di diverso avviso invece il Modello Europeo Ecmwf che vede un’area Depressionaria instaurarsi sull’Europa Centro-Occidentale con aria fresca-umida-instabile in arrivo verso l’Italia.

Forse una vera Perturbazione il 24 Agosto con relativa formazione di una Depressione secondaria tra Golfo Ligure ed alto Tirreno.

Se prevarrà l’ipotesi previsionale del Modello Europeo, la nascente area Depressionaria potrebbe attirare verso Sud aria fredda in arrivo dalla Scandinavia.

Sarebbe in questo caso il Triveneto il primo a cadere nella morsa del maltempo e del freddo con le prime nevicate precoci fino a media quota, tra Carinzia e Carnia.

Ricordiamoci però, come già detto, che siamo in piena era del Riscaldamento Globale del Pianeta

É un attimo che tutto può tornare allo status-quo.

Gli Anticicloni Azzorriano ed Africano sono sempre molto più caldi del normale e tali rimarranno ancora a lungo.

Basta una temporanea estensione verso l’Europa ed ecco tornare il caldo.

In linea di massima osservando le tendenze a lungo termine, si può dire che le aree forse più soggette agli Anticicloni a fine mese potrebbero essere la Spagna, il Sud Italia e la Russia Sud Orientale.

Sul resto d’Europa potrebbero prevalere aree Depressionarie con ancora giornate di sole e caldo ma con altrettante giornate fresche e Perturbate.

Dire però che l’Estate è finita è un po’ un azzardo.

In copertina:

Proiezione per il giorno 22 Agosto secondo il Modello Matematico Americano GFS.

In questa immagine un lembo d’aria calda torna ad investire l’Europa fin sulla Francia centrale-Germania meridionale-Austria ed ovviamente Italia.

Non si tratta di un’ondata di caldo estremo ma pur sempre di aria calda Africana.


14 AGOSTO 2018 – scritto e pubblicato da Angelo Giovinazzo@Metomag
info@meteomag.it 

Precedenti aggiornamenti meteo:

9 Agosto – Previsioni fino a Ferragosto ed oltre

Pioggia Luglio 2018 – Analisi Meteo Italia


SEGUI IN DIRETTA CHE TEMPO FA SULL’ITALIA CON IL NOWCASTING:

Osserva le piogge in diretta con la nuova pagina RADAR METEOROLOGICI
Segui la distribuzione delle nuvole sull’Italia ed Europa con la pagina SATELLITI METEO/IMMAGINI SATELLITARI

Guarda che tempo fa sulle Alpi grazie alla pagina Meteo Monte Rosa con immagini webcam live, temperature e statistiche.

 

L’articolo 14 Agosto – Estate finita o baggianate? Previsioni post Ferragosto proviene da Meteomag.

Source: Meteofunghi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: