Nella categoria “I Funghi delle Conifere” ci puoi trovare articoli e schede dedicate a quei funghi che preferiscono o necessitano di vegetare al di sotto di Conifere, o comunque in boschi/ecosistemi a prevalenza di Conifere, che siano Abeti, Pini (genere Pinus, famiglia Pinaceae), Cipressi o altre piante sempreverdi appartenenti alla divisione Pinophyta Reveal, 1996

Cantharellus pallens
Cantharellus pallens

Cantharellus pallens

Cantharellus pallens è una delle 10 specie di Finferlo/Galletto presente in Italia. Scopri le sue caratteristiche, dove vegeta e come riconoscerlo, in questo dettagliato articolo

Continua a leggereCantharellus pallens

Tricholoma equestre

Tricholoma equestre è un fungo autunnale di colore giallognolo, dalla commestibilità controversa, sospetto di tossicità. Scoprilo in questo dettagliato articolo

Continua a leggereTricholoma equestre
Laccaria amethystina
Laccaria amethystina

Laccaria amethystina

Laccaria amethystina è un discreto commestibile anche se sospetto di tossicità. É ubiquitario tra conifere e latifoglie. Scoprilo in questo dettagliato articolo

Continua a leggereLaccaria amethystina

Russula mustelina

Russula mustelina è una delle numerosissime russule presenti in Italia. É commestibile, vegeta nei boschi di Abete rosso e molto spesso viene scambiata per un Porcino edulis, avendo forma e colori del cappello quasi identici. Scoprila in questa scheda

Continua a leggereRussula mustelina

Chlorophyllum rhacodes

Chlorophyllum rhacodes ex Macrolepiota rhacodes è un fungo assai simile alla Macrolepiota procera, un vero e proprio sosia che si differenzia per alcuni particolari, come illustrato in questa dettagliata scheda. Si tratta di una specie non commestibile e potenzialmente tossica, che frequentemente finisce nei nostri piatti scambiato per la vera Mazza di Tamburo

Continua a leggereChlorophyllum rhacodes

Russula cyanoxantha

Russula cyanoxantha o Colombina maggiore, è una Russula commestibile, abbastanza facilmente riconoscibile, per via dei suoi vivaci colori madreperlacei, ma anche grazie alle sue caratteristiche lamelle bianche, che non si rompono al tocco. Scoprila in questo articolo

Continua a leggereRussula cyanoxantha

Boletus edulis – Il Porcino chiaro autunnale

Tra tutti i Boleti, il Porcino chiaro autunnale, Boletus edulis, se proprio non è il più buono in assoluto, è sicuramente il più bello e ricercato, per la sua generosità di crescita, ma anche per le sue graziose forme. Scoprilo in questo post e scopri alcune curiosità che ancora non conosci

Continua a leggereBoletus edulis – Il Porcino chiaro autunnale

Tylopilus felleus, il Porcino amaro

Se lo vedi da lontano, sei convinto di aver trovato un bel Porcino, poi lo osservi da vicino e ti accorgi che ci sono alcuni precisi segni distintivi che ti dicono che hai davanti un 'falso porcino' ma a volte, per esser sicuro si tratti proprio del Porcino del Fiele, devi assaggiarne un pizzichino

Continua a leggereTylopilus felleus, il Porcino amaro

Hygrophoropsis aurantiaca, attenti al Falso Finferlo

Si dice che i Finferli/Gallinacci/Cantarelli siano tra i funghi che i cercatori raccolgono più volentieri perché difficilmente confondibili con specie tossiche ma, questo non del tutto vero perché, un sosia potenzialmente tossico ce l'hanno pure loro: si chiama Hygrophoropsis aurantiaca, quasi identico al comune Galletto

Continua a leggereHygrophoropsis aurantiaca, attenti al Falso Finferlo
Macrolepiota procera
Cesto di Mazze di Tamburo - Macrolepiota procera

Macrolepiota procera la vera Mazza di Tamburo

Macrolepiota Procera o Mazza di Tamburo è uno dei funghi più comuni e popolari in Italia ma, attenzione perché, non tutti i funghi che hanno la loro tipica forma di mazza o ombrello sono Macrolepiota procera. Alcuni sosia sono tossici o anche velenosi e, frequentemente all'origine di intossicazioni o avvelenamenti. Scopriamo le vere Mazze di Tamburo ed i loro sosia

Continua a leggereMacrolepiota procera la vera Mazza di Tamburo

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare