Lignivoro Enciclopedia Funghimagazine
Lignivoro, Enciclopedia Funghimagazine

Lignivoro

Lignivoro

Lignivoro (pronuncia lignìvoro), aggettivo composto dalla parola latina lignum [lignum], ligni, sostantivo neutro di II declinazione, il cui significato è legno, legna, piùvoro, è riferito a funghi che si nutrono esclusivamente di legno.

In biologia, nel caso in cui si parli di animali che si nutrono esclusivamente o prevalentemente di legno, si preferisce usare il termine: xilofago.

Nel nostro caso, trattando di funghi, utilizziamo il termine lignivoro, riferendolo proprio a quei funghi che vivono a stretto contatto con il legno.

Un fungo lignivoro può esser chiamato anche con sinomini scientifici alternativi quali: fungo lignicolo saprotrofo (saprofita), saproxilico (decompositore del legno) o lignolitico (termine desueto usato soprattutto all’estero).

I funghi Lignivori

Un fungo lignivoro è specializzato nell’attaccare il legno, di cui poi si ciberà utilizzando i suoi principali componenti che sono: lignina, cellulosa ed emicellulosa.

La disgregazione che un fungo lignivoro causa al legno (per lo più già morto o morente) di piante o parti di esse, prende il nome di carie.

Le carie possono assumere vari colori, in base ai quali vengono poi definite:

  • carie bianca o marciume bianco, su legno esposto all’aria, provocata da funghi che attaccano la lignina;
  • carie bruna o marciume secco, su legno esposto all’aria, provocata da funghi che attaccano la cellulosa;
  • marciume molle, tipico del legno saturo d’acqua.

Alcuni funghi sono più rapidi di altri nell’aggredire la lignina piuttosto che la cellulosa, quindi anche specifiche parti del legno che possono essere: corteccia, alburno (il primo strato superficiale del legno, al di sotto della corteccia) o durame (il legno più vecchio).

Ci sono poi funghi lignivori che sono specializzati nell’attaccare un solo specifico ospite, ad esempio:

  • Piptoporus betulinus, è un fungo lignicolo/lignivoro che attacca esclusivamente le Betulle;
  • Poliporus squamosus, attacca esclusivamente Frassino, Olmo e Acero;
  • Flammulina velutipes, attacca preferibilmente l’Olmo, così come ci suggerisce il suo nome vernacolare/comune di Fungo dell’Olmo;
  • Auricularia auricula-judae, Orecchia di Giuda, attacca preferibilmente il Sambuco.

Alcuni funghi lignicoli / lignivori preferiscono il legno di conifera.

Auriscalpium vulgare invece, si nutre esclusivamente di pigne di Pino o di Abete.

Molti ascomiceti minuscoli o microscopici, vivono sulla corteccia o sul legno di una gran varietà di piante.

Lignivoro Enciclopedia Funghimagazine
Alcuni funghi lignivori “specializzati”

Related - Voci correlate