funghimagazine.it
Funghi Magazine - Il magazine on-line sui funghi d'Italia. Aggiornamenti funghi, articoli e notizie sui funghi, segnalazioni in tempo reale. dove nascono i funghi e la tabella sulle nascite e crescite dei funghi con il Semaforo dei Funghi

Neve. Bufere di neve dalle Marche alla Puglia

0 16

NEVE ITALIA. Bufere di neve dalle Marche alla Puglia, Neve Molise

É ARRIVATA LA NEVE AL CENTRO-SUD

NEVE ITALIA. Bufere di neve dalle Marche alla Puglia, e le nevicate di oggi non sono che l’antipasto di un mese di Gennaio che promette altro freddo, gelo e neve.

A scatenare la prima vera irruzione gelida dell’inverno nel nostro centro-sud Italia è stato un caldo Anticiclone oceanico che oggi ha raggiunto il valore di 1044 hpa al livello del mare sulla Gran Bretagna.

Questo Anticiclone costringe il Vortice Polare ad aggirarlo, spingendo masse d’aria gelida dalla Russia Settentrionale fin sull’Adriatico, Grecia, Egeo e Turchia.

Oggi le prime nevicate di una certa importanza sui rilievi dalle Marche alla Puglia.

Domani le nevicate si abbasseranno ulteriormente di quota fino a scendere al livello del mare sulle regioni Adriatiche e fino in bassa collina in Sicilia.

NEVE ABRUZZO-MOLISE-MARCHE

Giovedì 3 Gennaio 2019, come nelle attese le nevicate sulla dorsale Appenninica in rapido abbassamento di quota fino in bassa collina.

Aria secca e molto fredda provenendo da Nord-Nord Est e sorvolando l’umido Adriatico si è arricchita di umidità generando nubi cariche di rovesci nevosi che sono risultati particolarmente abbondanti sulle aree interne di Abruzzo e Molise.

Accumuli fino a 100-150 cm di neve si sono registrati nelle zone montane oltre i 1200 mt ma nevicate importanti sono giunte fino in collina.

LA NEVE NEI PROSSIMI GIORNI

Venerdì 4 Gennaio 2019

Nevicherà sin dal mattino dalle Marche meridionali al Salento con quota neve fino al livello del mare.

Nevicate sono previste anche nella Campania interna, in Basilicata e temporaneamente, deboli sulla Sila.

Neve più intensa cadrà in Sicilia Settentrionale con quota neve in abbassamento fin quasi sulle coste o anche sulle coste entro sera-notte.

In serata nevicate potranno verificarsi fino al piano anche sulla Piana di Gioia Tauro e nel resto della provincia di Reggio Calabria.

Sabato 5 Gennaio 2019

Bufere di neve sospinte da forti venti gelidi si potranno avere sui monti di confine del Tirolo ed Alpi Retiche.

In mattinata le nevicate si attenueranno lungo la penisola con rovesci nevosi più sporadici.

Nel pomeriggio riprendono leggere nevicate sulla Puglia e Basilicata fin verso i 300/500 mt, ma nevicate più serie si avranno sulla Calabria tirrenica ma a quote in rialzo fino in bassa collina.

In Sicilia potrà nevicare sin dal mattino e fino a sera sui versanti tirrenici, fino a quote di media collina.

Domenica 6 Gennaio 2019

Bufere di neve potranno proseguire sulle Alpi Retiche e Carniche, in particolar modo sul Tirolo ma ancor di più sui locali versanti esteri.

Nel resto d’Italia il gelo si attenua e le nubi stratificate lasceranno spazio a nubi cumuliformi foriere di rovesci e temporali sulle regioni Adriatiche Meridionali.

Si alzerà la quota neve fin verso i 1000 mt con nevicate possibili in Puglia e Sicilia Settentrionale, incerte invece nel Reggino.

Entro sera-notte la quota neve calerà fino in collina dall’Abruzzo al Salendo, inclusa la Basilicata e Campania interna poi forse anche lungo le coste Tirreniche di Calabria e Sicilia.

Lunedì 7 Gennaio 2019

Deboli rovesci nevosi-bufere saranno ancora possibili nel Tirolo.

Nel resto d’Italia il maltempo si attenua, diminuiscono le probabilità di precipitazioni e di nevicate.

Entro fine pomeriggio-sera potranno riprendere rovesci nevosi o nevicate sull’Abruzzo, soprattutto Meridionale, Molise e Campania interna.

La quota neve si abbasserà fin verso la bassa collina ma in Abruzzo anche al piano.

Entro fine serata qualche nevicata sulla Sila Orientale e monti della Sicilia Settentrionale ma si dovrebbe trattare di nevicate leggere.

Forti venti gelidi continueranno però a soffiare sul basso Adriatico, Jonio e basso Tirreno.

Martedì 8 Gennaio 2019

Il tempo tende a peggiorare ma i venti ruotano da Ovest-Sud Ovest e la quota neve si va alzando su tutta la penisola.

In alta Toscana addirittura si potrà avere qualche rovescio o temporale con quota neve oltre i 1200 mt.

Probabili rovesci, piogge e nevicate entro sera su Umbria-Lazio e Campania a quote alto collinari.

Entro notte aumentano le precipitazioni al Centro-Sud con quota neve media attorno ai 1000 mt ma con possibili sconfinamenti a 800 mt ma anche a 1200 mt a seconda dei venti che soffiano.

Mercoledì 9 Gennaio 2019

Prevista un’altra giornata di maltempo ad eccezione del Nord Italia dove il tempo è variabile tra sole e nubi basse.

Al Centro dalla bassa Toscana-Umbria-Marche alla Sicilia, inclusa la Sardegna prevalenza di maltempo con piogge diffuse, rovesci, temporali sulle coste Tirreniche e neve oltre i 1200/1000 mt ma in calo a 500/800 al Centro e Sardegna, fino a 1200 mt al Sud.

Freddo, gelo e neve anche nelle proseguo di Gennaio?

Per ora si tratta solo di ipotesi ma, i modelli matematici di riferimento lasciano intravvedere probabilità di ripetute ondate di freddo e neve durante la gran parte del mese di Gennaio.

Fluttuazioni Atmosferiche facilitate dal El Niño e dallo Stratwarming potrebbero metterci lo zampino nel determinare le eventuali ondate di caldo o di gelo.

Approfondiremo nei prossimi giorni.

Articolo precedente: Previsioni: Anticiclone ad oltranza poi ondate di gelo

Articolo scritto da: Angelo Giovinazzo@Meteomag.it

L’articolo Neve. Bufere di neve dalle Marche alla Puglia proviene da Meteomag.

Source: Meteofunghi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: