funghimagazine.it
Funghi Magazine - Il magazine on-line sui funghi d'Italia. Aggiornamenti funghi, articoli e notizie sui funghi, segnalazioni in tempo reale. dove nascono i funghi e la tabella sulle nascite e crescite dei funghi con il Semaforo dei Funghi

Previsioni: Rialzo termico ma forte maltempo nel weekend

0 132

21 novembre previsioni fino a fine mese

21 Novembre, Previsioni fino a fine Novembre. Mediterraneo esplosivo, fonte di estrema instabilità

Dopo le nevicate ed i tornado al Sud, generale rialzo termico ma nel weekend è previsto nuovo forte maltempo


21 NOVEMBRE, PREVISIONI FINO A FINE MESE –

Neve al Nord, tanta pioggia al piano ma violenti fenomeni al Sud dopo la prima irruzione d’aria fredda Continentale. Cosa ci attende ora in settimana ed entro la fine di Novembre?

LA SITUAZIONE ATTUALE

E’ stata una falsa partenza, quella dell’inverno Continentale dovuto ai primi sbuffi d’aria fredda proveniente da Est.

La colpa però non è dei modelli matematici, incapaci di prevedere con certezza il posizionamento del nucleo d’aria gelida Russa e la relativa esatta quota neve al Nord.

Piuttosto, la colpa va attribuita al Riscaldamento Globale del Pianeta che è ancora ben presente, nonostante le diffuse diminuzioni termiche e l’associato maltempo, fortemente nevoso sulle Alpi.

Dopo una lunghissima ed interminabile estate, il Mar Mediterraneo è ancora troppo caldo.

A riprova di un clima ancora esageratamente mite, basti dire che sulle colline del Nord Italia, la neve è giunta direttamente sulle foglie, spesso ancora verdi, degli alberi.

L’arrivo di aria fredda Continentale in un contesto fortemente mite ha poi creato le condizioni ideali per forti temporali che al Sud Italia sono stati accompagnati dai consueti nubifragi, tempeste di vento o persino veri e propri Tornado.

Le cronache meteo ci hanno riferito di un treno deragliato Martedì 20 nel Crotonese a causa di una Tromba d’aria.

Tromba marina sul porto di Salerno e Tornado anche in Puglia.

E nel corso delle prossime settimane potrebbe andare anche peggio

Masse d’aria molto fredda continueranno a giungere dalla Russia fino alle porte dell’Italia.

Alcuni sbuffi freddi, a tratti anche ben Perturbati, potrebbero portare diffusi eventi estremi al Sud dove non è ancora previsto l’arrivo del freddo.

Entro la fine di Novembre una nuova Sciroccata potrebbe riportare vistosi aumenti termici al Sud con maltempo confinato al Centro-Nord dove la neve tornerà a cadere sulle Alpi, non più a quote collinari ma di media montagna.

Quando poi, ad inizio Dicembre le temperature si abbasseranno diffusamente, ecco che torneranno ad acuirsi i forti contrasti tra aria mite latente ed aria fredda che sopraggiunge.

21 NOVEMBRE, PREVISIONI FINO A FINE MESE

I modelli matematici per ora non offrono alcuna certezza sull’esatta evoluzione del tempo di fine mese e di inizio Dicembre

Sembrano però improntati nel proporre una alternanza di passaggi di Saccature Artiche in seno al Vortice Polare con cunei d’Alta Pressione inter-ciclonici.

Ovvero, cunei d’Alta Pressione mite che potrebbero infilarsi tra una Saccatura Artica e l’altra.

Il freddo verso rimarrebbe ben lontano dall’Italia ed il primo tentativo da parte del gelo russo di invadere l’Europa non avrà un seguito nell’immediato.

A guardare poi le previsioni trimestrali ci sarebbe da farsi prendere dallo sconforto poiché queste propendono pesantemente verso un Riscaldamento Globale sempre più concentrato sull’Europa.

Tutte le mappe proposte dal Climate Prediction Center NCEP-NOAA indicano infatti che i mesi di Dicembre, Gennaio, Febbraio e Marzo avranno anomalie termiche positive su quasi tutta Europa.

Anomalia termica positiva significa caldo oltre la norma ed assenza di freddo persistente.

Soltanto Aprile e Maggio potrebbero risultare più freddi del normale, soprattutto in Italia.

Il freddo ci proverà a scendere verso le basse latitudini ma le ondate di gelo potrebbero risultare tutte troppo rapide e poco incisive in termini di temperature medie mensili.

21 NOVEMBRE, PREVISIONI FINO A FINE MESE –

LE PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI

MERCOLEDì 21 NOVEMBRE
Nuova debole Perturbazione verso l’Italia

Oggi una nuova Perturbazione giunge da Ovest in seno ad una circolazione Depressionaria che, dall’Oceano si protende fin sull’Europa Occidentale.

Una debole Linea Perturbata interessa principalmente la Francia Sud Orientale e la Corsica con passaggi nuvolosi e rovesci che in prima mattinata hanno interessato anche la Sardegna.

Sul Nord Ovest italiano gli annuvolamenti legati a questa Linea Perturbata risultano poco compatti e molto frastagliati.

Mentre scrivo non sono segnalate precipitazioni degne di nota tra Piemonte e Valle d’Aosta ma piogge moderate-forti giungono dal mare di fronte Imperia verso l’entroterra ligure Occidentale.

Alcune piogge deboli raggiungono il Cuneese con nevischio in quota.

Le piogge liguri giungono fino a Savona, con al più pioviggini in provincia di Genova.

Nel corso della mattinata il passaggio Perturbato potrebbe dar luogo a qualche pioggia anche in Piemonte con nevischio sulle Alpi a quote prossime ai 1500/1200 mt.

Le nubi trasleranno però rapidamente verso Est, rimanendo comunque sempre più compatte a Sud del Po.

Nel corso del pomeriggio variabilità giungerà da Ovest tra Valle d’Aosta e Piemonte con prime schiarite sulla Liguria di Ponente.

Peggiorerà sulla bassa Lombardia ed Emilia con maltempo blando ma leggermente più piovoso sull’Appennino Tosco-Romagnolo ed alta Toscana.

Rovesci potrebbero poi giungere lungo i litorali tirrenici fin sulla Calabria con anche annessi temporali.

Appena sfiorato dal maltempo il Triveneto con nubi di passaggio ma poche piogge confinate al basso Adige e lago di Garda.

Entro sera schiarisce ovunque al Nord Ovest mentre rimane in attesa del maltempo l’Adriatico con cieli sereni tutto il giorno sulla Puglia e Sicilia, solo variabilità temporanea in Sardegna.

Temperature ovunque in leggero aumento.

GIOVEDì 22 NOVEMBRE
Variabile ma migliora ovunque. In nottata nuovo peggioramento sull’alto Tirreno

Oggi avremo una giornata più soleggiata, sebbene con frequenti passaggi nuvolosi sparsi.

Al mattino molte nubi sul Triveneto e Lombardia ma con scarse probabilità di deboli piogge.

Entro il pomeriggio migliora con nubi variabili tra sole ed annuvolamenti di passaggio.

Al Centro rasserena ma con innocue nubi sparse, soprattutto nelle zone interne Appenniniche forse con qualche doccia o spruzzate di neve oltre i 1800/2000 mt.

Al Sud ancora qualche rovescio o temporale sulla Calabria tirrenica. Migliora ovunque entro sera ma, in nottata peggiora nuovamente tra Liguria e Toscana.

Un groppo nuvoloso dalla Francia Sud Orientale si poterà sul Golfo Ligure con piogge che potrebbero sfiorare il basso Piemonte ma più probabili in Liguria, poi sui litorali della Toscana.

Nel corso della nottata piogge e rovesci potrebbero penetrare nell’entroterra toscano.

Temperature ovunque in ulteriore leggero aumento.

VENERDì 23 NOVEMBRE
Peggiora al Nord fin sull’Appennino Settentrionale poi anche al Centro

Una nuova importante Perturbazione in seno ad una Depressione dell’Europa Occidentale si avvicina rapidamente apportando un marcato peggioramento del tempo al Nord.

Forti venti Ostro-Sciroccali si innescheranno al Sud provocando un repentino rialzo termico e rasserenamenti soprattutto tra Sicilia, Calabria e Puglia con nubi altrove verso Nord.

Il peggioramento vero e proprio è atteso però entro fine mattinata o al più tardi entro inizio pomeriggio con piogge diffuse ed a tratti anche persistenti su tutto il Nord.

Entro sera le piogge intensificano ovunque a Nord del Po con fitte nevicate sulle Alpi a quote prossime ai 1200/1000 mt sui settori Centro-Occidentali alpini e oltre i 1400/1500 sui settori Orientali più esposti a venti miti da Sud.

Qualche temporale potrebbe giungere tra Liguria di Levante e litorali toscani.

Le piogge non dovrebbero scendere a Sud dell’Arno o alto Tevere umbro,

Entro fine serata-inizio notte peggiora anche sul resto del Centro Italia fin sul Lazio con piogge quasi assenti sui litorali adriatici del Centro e ancora nubi di passaggio al Sud.

SABATO 24 NOVEMBRE
Piogge e Temporali in transito tra Centro Italia e Nord Est, rasserena al Nord Ovest

In mattinata residuo maltempo al Nord Ovest con ultime nevicate attorno ai 1200/1000 mt ma la variabilità riporterà presto schiarite o veri e propri rasserenamenti.

Al Nord Est la Perturbazione lascia strascichi temporaleschi con rovesci e temporali più frequenti tra Veneto e Friuli, soprattutto nel pomeriggio con quota neve attorno ai 1600/1800 mt. Qua schiarisce entro fine serata.

Al Centro peggiora con docce, rovesci o temporali tra Spezzino-Toscana e Campania ma entro fine pomeriggio-sera cessano i temporali con nubi diffuse ma senza piogge poi rasserena dalla tarda serata con ultime docce tra Campania, bassa Sardegna, Sicilia e Calabria.

Si tratterà però per lo più di fenomeni leggeri o sporadici.

In nottata il verso peggioramento al Sud Italia con forti temporali sul Tirreno ma alcuni forti rovesci potrebbero giungere tra Lazio, Campania, Sicilia e Calabria tirrenica. Forse anche su bassa Sardegna.

Le schiarite in arrivo da Nord Ovest avranno solo carattere temporaneo ovunque con variabilità diffusa al Centro-Nord.

DOMENICA 25 NOVEMBRE
Sole sulle Alpi, nebbie al piano e maltempo al Centro-Sud, a tratti anche forte

Oggi il tempo migliora la Nord Ovest con ampi rasserenamenti sulle Alpi ma con strati nebbiosi-nuvolosi al piano, forse anche fitte nebbie in Pianura Padana da confermare.

Il bel tempo avanza verso la Toscana con ultime piogge deboli in mattinata sul Nord Est ma poi cessano e rimangono nubi sterili.

Al Centro peggiora ovunque con piogge dalla Romagna al Sud Italia sin dal mattino poi entro sera migliora tra Umbria-Marche e Lazio ma rimane molto Perturbato al Sud.

Tra pomeriggio e sera forte maltempo sull’Adriatico e relativi litorali con rovesci forti tra basso Lazio-Abruzzo-Molise con forti nevicate oltre i 1800/2200 mt poi in calo a 1800/1700.

Il maltempo a tratti sarà forte anche su Campania, Basilicata tirrenica, Calabria tirrenica, più blando sulla Puglia, Basilicata e Calabria joniche.

In Sicilia maltempo intermittente, soprattutto al pomeriggio ma serio peggioramento in Sardegna tra tardo pomeriggio-sera e notte con con rovesci, temporali e nevicate oltre i 1500 mt.

In nottata possibile leggero guasto sulle Alpi Occidentali con nevicate tra i 700/800 mt ma limitate alle sole Alpi di confine.

LUNEDì 26 NOVEMBRE
Nuova rinfrescata al Nord con variabilità a tratti perturbata e locale neve in collina, maltempo ancora al Sud

Oggi aria fredda di tipo Artico-Marittimo giunge sull’Italia Centro-Settentrionale con blando maltempo al Nord, qualche nevicata sulle Alpi oltre i 600 mt ma con neve più probabile e seria sull’Alto Adige.

Poche piogge al piano, sporadiche o assenti tra nubi diffuse e spesso basse.

Dal pomeriggio schiarite e nubi su Ovest Piemonte, Val d’Aosta e Liguria di Ponente.

Al Centro-Sud invece peggiora ovunque con frequenti docce, rovesci e temporali più probabili tra Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Nel pomeriggio la quota neve si abbassa al Centro Italia con neve oltre i 1200 poi 1000 mt ed entro sera-notte oltre i 500/700 mt ma con l’arrivo di aria più fredda cessano le precipitazioni ed arrivano schiarite.

Il maltempo interessa soprattutto le regioni Adriatiche dalla Romagna alla Puglia con piogge e rovesci a tratti forti o temporaleschi e probabili ombra pluviometrica sul Lazio per venti da Est-Nord Est più forti e con precipitazioni in Adriatico.

Tra tardo pomeriggio-sera e notte rovesci e temporali arrivano sulla Calabria soprattutto tirrenica.

In Sardegna maltempo a tratti intenso sui settori Ovest, meno su quelli Est, diffusi al pomeriggio con neve oltre i 1500/1200 mt con quota in progressivo calo.

Temperature in leggera diminuzione ovunque.

MARTEDì 27 NOVEMBRE
Venti freddi da Est-Nord Est sui settori Adriatici con rovesci e nevicate in Appennino, più sole sui settori tirrenici

Oggi sbuffi d’aria fresca o fredda giungono da Est-Nord Est fin sul Tirreno ma con raffiche tese in Adriatico-Appennino e forte Bora in Friuli.

Variabilità a tratti con nubi compatte al Nord Est, con nubi meno compatte sul Nord Ovest con rovesci nevosi sparsi attorno ai 500 mt.

Al Centro rovesci e nevicate soprattutto tra Abruzzo e Molise con quota neve a quote collinari.

Rovesci di pioggia e nevosi lungo i rimanenti litorali Adriatici con quota neve in alta collina.

Tra Sardegna, Sicilia e resto del Sud Italia passaggi di nubi sospinte da forti venti da Nord o Nord Ovest con rovesci associati o temporali soprattutto nelle zone sopravvento di Sicilia e Calabria, a tratti anche Sardegna.

Entro la nottata la neve potrebbe scendere di quota fin quasi al piano tra Marche, Abruzzo, Molise e Gargano.

A quote collinari in Sardegna e oltre i 1200/1400 mt in Calabria e Sicilia.

MERCOLEDì 28 NOVEMBRE
Variabile e freddo. Nevicate locali sugli Apennini

Le previsioni per oggi si complicano a causa di differenti visioni da parte dei modelli matematici su quella che potrebbe essere la possibile evoluzione.

Per il modello Americano GFS i venti di Maestrale freschi o freddi potrebbero spazzar via le nubi relegate ai soli settori sopravvento del Tirreno.

Per il modello Europeo ECMWF il maltempo potrebbe invece stazionare ulteriormente tra Centro e Sud Italia con nuovi annuvolamenti, colpi di vento e rovesci nevosi fino a quote medio-basse e spesso collinari con possibili ultime nevicate fin quasi al piano tra Marche-Gargano.

Il Maestrale dovrebbe però portare schiarite sui settori di Nord Ovest e Tirreno.

GIOVEDì 29 NOVEMBRE
Migliora al Nord ma si forma una piccola Depressione sul Golfo Ligure, migliora al Centro ma maltempo al Sud

Oggi il tempo potrebbe migliorare con rasserenamenti ed aumenti termici al Nord ma con nubi sulla Liguria e Toscana con successive piogge o rovesci.

Migliora al Centro dove arrivano venti di Maestrale o Tramontana che spazzan via le nubi con ultimi rovesci nevosi in collina nelle zone interne o Adriatiche. Migliora in Sardegna.

Rimane Perturbato tra Puglia e resto del Sud Italia, qua ancora con piogge, rovesci, vento forte, possibili temporali anche con trombe marine in prossimità dei litorali del Sud.

Ancora rovesci nevosi in montagna a quote basso montane.

VENERDì 30 NOVEMBRE
Migliora ovunque, un mite Anticiclone potrebbe avanzare verso Ovest Italia e Tirreno

Per oggi i modelli matematici indicano un generale miglioramento del tempo da Nord a Sud con ultima variabilità al Sud ma più sole sui settori Tirrenici e più nubi su quelli Jonici.

La linea di tendenza è verso un rafforzamento di un Anticiclone a matrice Africana che potrebbe portare diffusi aumenti termici ma forti contrasti temporaleschi all’estremo Sud.

La tregua Anticiclonica avrebbe però vita breve perché da Nord Ovest una nuova Perturbazione si appresterebbe a portare il Vortice Polare sul Nord Italia con nuovo peggioramento, piogge e nevicate in arrivo sulle Alpi.

Naturalmente le previsioni per fine mese sono solo indicative ed andranno aggiornate a tempo debito.

21 NOVEMBRE, PREVISIONI FINO A FINE MESE
Scritto e pubblicato da: Angelo Giovi@Meteomag.it

SEGUI IN DIRETTA CHE TEMPO FA SULL’ITALIA CON IL NOWCASTING:

Osserva le piogge in diretta con la nuova pagina RADAR METEOROLOGICI
Segui la distribuzione delle nuvole sull’Italia ed Europa con la pagina SATELLITI METEO/IMMAGINI SATELLITARI

Guarda che tempo fa sulle Alpi grazie alla pagina Meteo Monte Rosa con immagini webcam live, temperature e statistiche.

Aggiornamento meteo precedente:

Previsioni: La neve dopo l’Estate di San Martino?

L’articolo Previsioni: Rialzo termico ma forte maltempo nel weekend proviene da Meteomag.

Source: Meteofunghi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: